Categorie

Nuovi prodotti

Tutti i nuovi prodotti

Speciali

Tutte le offerte speciali

Richiedi un preventivo Spedizione Gratuita per Ordini Superiori a 250 Euro

Pelle

Il guanto in pelle è il più antico di tutti i guanti. Bovino, capretto, maialino o ovino, la pelle è costituita da fibre isolate ed è imputrescibile.

IMMAGINE MATERIALI

Grazie ad un trattamento lungo e minuzioso, il guanto in pelle è piacevole da indossare e la barriera che costituisce tra gli oggetti da prendere e la pelle della mano procura una sensibilità tattile ideale.

Resistente agli scambi termici, è anche un buon isolante per le basse tensioni.

Pieno fiore
Lato superiore della pelle corrispondente alla parte esterna della pelle dell'animale e che non subisce nessuna operazione di correzione meccanica.
Vantaggi del guanto in pieno fiore: destrezza, comfort, precisione tattile.

Crosta
Lato interno della pelle ottenuto per raschiatura o tramite altre operazioni che abbia comportato l'eliminazione dello strato esterno della pelle.
Vantaggi del guanto in crosta: resistenza all'abrasione, adatto ai lavori pesanti, costo.

LA CONCIA: La concia trasforma una pelle grezza in pelle conciata non finita e la rende imputrescibile, recettiva ai trattamenti di finissaggio e chimicamente stabile.

I diverse tipi di concia :
Concia vegetale (tannini naturali estratti dai vegetali).
Concia minerale (principalmente con sali di cromo da dove deriva la denominazione di concia al cromo).
Concia mista (concia vegetale e al cromo).

I DIVERSI TIPI DI PELLE E I LORO VANTAGGI

Pelle bovina
Fiore: Per la maggior parte dei guanti di protezione è utilizzato il pieno fiore, tagliato principalmente lungo i fianchi.
Qualità: morbidezza, destrezza, buona resistenza all'abrasione, allo strappo e alla puntura; la sua resistenza all'abrasione dipende dal suo spessore, che generalmente varia da 0.8 a 1.1 mm.
Crosta: si usa prevalentemente nella confezione dei guanti per la manutenzione pesante e anti-calore. Generalmente si utilizza la crosta della schiena che è di qualità migliore rispetto alla spalla e ai fianchi.
Qualità: costo inferiore rispetto al pieno fiore, ottima resistenza all'abrasione.


Spoglia di un mammifero

Pancia: parte della pelle tagliata dalla testa alla coda seguendo la linea della spina dorsale.

Fianco: parte della pelle che ricopre il ventre dell'animale e che viene divisa in due quando si scuoia la bestia.

Spalletta: parte della pelle che resta dopo aver tolto i fianchi; equivale ad un groppone più unaspalla.

Groppone: parte della pelle delimitata approssimativamente dall'inguine e dalla prima piega della spalla

Spalla: parte della pelle che ricopre la testa, il collo e le spalle dell'animale.

Fiore: lato della pelle corrispondente alla faccia esterna della pelle dell'animale.

Crosta: lato della pelle corrispondente alla faccia interna della pelle dell'animale.

Pelle di capretto
Solo fiore: utilizzato unicamente il pieno fiore, poiché il suo spessore normale non permette di ricavarne una crosta, il suo prezzo nella prima scelta è leggermente superiore a quello del bovino.
Conferisce al guanto la migliore resistenza meccanica poiché, non essendo state tagliate le fibre, ed è utilizzato nel suo spessore d'origine. La sua resistenza all'abrasione e alla puntura ne risulta rinforzata e offre anche precisione di tocco.
Qualità: morbidezza, destrezza, ottima resistenza all'abrasione, allo strappo e alla puntura. La sua resistenza all'abrasione dipende dal suo spessore: generalmente viene utilizzato uno spessore che varia da 1.1 a 1.3 mm (per le sue caratteristiche meccaniche) o uno spessore che varia da 0.6 a 1.0 mm (per le sue qualità di morbidezza e destrezza).

Pelle di maialino
Fiore e crosta: con una presenza massiccia nei paesi Asiatici, viene utilizzato per la linea più economica della gamma dei guanti di protezione, poiché ha caratteristiche di resistenza meccanica deboli e la sua concia dà grandi risultati in destrezza.
Qualità: il suo basso prezzo.
Pelle di ovino
Solo fiore: generalmente nella produzione di guanti viene utilizzata una pelle di agnello poco resistente all'abrasione e allo strappo. Per contro questo tipo di guanto permette di avere un rapporto migliore tra spessore e destrezza ed un guanto di tatto tra i più performanti.
Qualità: morbidezza e destrezza.


USO PRINCIPALI DEI GUANTI
Pieno fiore: manutenzioni più o meno aggressive.
Pieno fiore anti-olio e idroripellente: assemblaggio di pezzi oleosi, manutenzione di lamiere unte di grasso, lavori con il legno, lavori all'esterno o in presenza di umidità.
Crosta: manutenzioni aggressive di oggetti taglienti e lisci, saldatura.
Crosta anticalore: manutenzione di oggetti caldi, saldatura, sformatura.
Crosta spalmata: manutenzioni pesanti ed aggressive, manipolazione di oggetti scivolosi e grassi.


I TRATTAMENTI SPECIALI

Pelle idrorepellente o anti-olio e idrorepellente
- Idrorepellente : Trattamento a base di olii minerali, sintetici o di resine fluorate tendenti a rendere la pelle resistente alla penetrazione dell'acqua.
- Anti-olio e idrorepellente : Trattamento a base di olii minerali, sintetici o di resine fluorate tendente a rendere la pelle resistente alla penetrazione dell'acqua e degli olii.
Questi trattamenti conferisci alla pelle delle caratteristiche meccaniche con migliori prestazioni contro l'abrasione e aumenta il comfort del guanto (morbidezza), da cui deriva una migliore destrezza (grado tattile) e la sua lunga durata (longevità).
* Vantaggi : una migliore destrezza; conserva la sua morbidezza dopo l'utilizzo in presenza di umidità e grasso, si ottiene una migliore durata del guanto, comfort e precisione quando lo si utilizza.

Trattamento anticalore
Trattamento che tende a rendere la pelle più resistente al calore da contatto e a ridurne lo stringimento a contatto di una fiamma. Questo trattamento permette alla pelle di restare più morbida malgrado un contatto più o meno prolungato con una fonte di calore. Generalmente realizzato sulla CROSTA e di colore arancione per una più agevole identificazione, questo trattamento viene a volte effettuato anche sul pieno fiore.


Crosta spalmata PVC o PU
La spalmatura in PVC sulla crosta mira a conferirle resistenza alla penetrazione dell'acqua e delle particelle grasse e delle caratteristiche meccaniche più performanti.

Propietà di: Abiti lavoro 24 di Davide Piscopiello